La diagnosi di rachitismo oggi non presenta difficoltà. La malattia deve rilevare pediatra nel corso di una ispezione clinica sulla base delle indicazioni e tecniche di laboratorio la diagnosi di questa malattia. E, tuttavia, in oltre il 50% dei casi la diagnosi di rachitismo, mentre non viene messo.

fermiamoci leggi di più sulla diagnosi di laboratorio. Più precoce e sensibile indicatore della presenza di rachitismo è quello di aumentare il livello di fosfatasi alcalina nel siero del sangue, quando questo indicatore supera spesso i sintomi clinici e i cambiamenti biochimici.

Modificare il livello di calcio e fosforo nel siero di sangue al rachitismo solito indossano стадийный carattere.

Nella prima fase ipovitaminosi D diminuisce l'assorbimento del calcio nell'intestino, con conseguente riduzione della quantità di sangue (ipocalcemia). In questa fase il contenuto di fosforo è normale.

Durante la seconda fase la mancanza di calcio stimola la produzione di ormone paratiroideo, che porta ad un aumento dei livelli di calcio nel sangue, ma inibisce l'assorbimento del fosforo e aminoacidi nei reni, con conseguente riduzione del Fosforo nel sangue (ipofosfatemia).

la Terza fase – con un ulteriore carenza di vitamina D varia la sensibilità delle ossa ad un eccesso di ormone paratiroideo, che porta ad una riduzione dell'estrazione di calcio dalle ossa e la comparsa di ipocalcemia nel sangue sullo sfondo фосфатурии (aumento del rilascio di fosfati nelle urine) e гипофосфатемии (ridotto contenuto di fosfati nel sangue).
Anche per identificare il rachitismo diffuso un campione di urina per Сулковичу. Questa analisi definisce la concentrazione di calcio, e successivamente egli stesso contribuisce a monitorare i risultati del trattamento, anche se non sempre è affidabile.
Inoltre, nei casi più gravi, fanno una radiografia, in cui è possibile vedere il grado di violazione di mineralizzazione delle ossa. Tuttavia, questo metodo non è adatto per la diagnosi precoce di rachitismo.